Opposition - LUX - Jennifer L. Armentrout

Opposition – Jennifer L. Armentrout – Serie “LUX”

Opposition – LUX – Jennifer L. Armentrout

Bentornati cari lettori! Con questo capitolo chiudo la saga LUX, non sono convinta della trovata di scrivere dal punto di vista del protagonista maschile, quindi non posso assicurare che recensirò il resto, tanto meno che li leggerò, ma la saga doveva finire ed ecco qui Opposition, l’ultimo capitolo.
Vi auguro buona lettura e, come sempre, fatemi sapere le vostre impressioni!


62781z
Titolo: Opposition (serie “LUX” #4)
Autore: Jennifer L. Armentrout
Editore: Giunti
Traduttore: Sara Reggiani
Data pubblicazione: giugno 2015
Prezzo: €12,00
Genere: Urban fantasy – Paranormal Romance

TRAMA

Un finale epico e romantico per il capitolo conclusivo della serie “Lux”. Daemon Black è scomparso nel nulla e Katy spera di riveder apparire il ragazzo di cui è innamorata. Tutto è immobile nel bosco che circonda la baita in cui Katy si è rifugiata con Luc, Archer e Beth. Da quella notte in cui migliaia di Luxen sono scesi sulla Terra, solcando il cielo come stelle cadenti, Daemon è sparito insieme a Dawson e Dee, per andare incontro alle schiere dei suoi simili. Intanto i nuovi arrivati si rivelano sempre più minacciosi e Katy non può fare a meno di chiedersi se Daemon tornerà davvero. E quando finalmente rivedrà i suoi magnetici occhi verdi, stenterà a credere a quello che sta accadendo: dopo tutto l’amore che li ha uniti, Daemon può davvero rinnegare il passato?


RECENSIONe: Opposition

Ancora un capitolo ricco di colpi di scena; I nostri protagonisti si ritroveranno di fronte a nuove avversità e supereranno tutto tra gioie e dolori.
Come annunciato dalla trama, la terra viene invasa dagli alieni, i luxen, che vogliono imporre la loro politica, e soprattutto preservare il segreto della loro esistenza sterminando gli umani. E’ una continua lotta per la sopravvivenza, ma non è tutto. Daemon e Katy, dopo essersi ricongiunti, attraversano davvero un brutto periodo dato che Daemon sembra aver rimosso ogni ricordo riguardante la loro relazione; sono attimi di ansia e batticuore, la nostra Armentrout riesce sempre a stupirmi trasmettendo al lettore le emozioni dei personaggi.

I colpi di scena saranno molti, alcuni meno intensi di altri, ma tutti ad ogni modo toccanti, “sottili ma efficaci” come si sul dire.
Uno che ritengo fondamentale, anche se ad occhi di molti può aver minore importanza, riguarda Katy e sua madre; ricordiamo che loro hanno un legame profondo, eppure Katy si troverà a dover affrontare una sconcertante verità, e dovrà in poco tempo elaborare l’intera faccenda per riuscire a far fronte a tutto il resto, momenti davvero duri per una nuova e forte Katy.

Tutti i nostri protagonisti avranno dei ruoli molto importanti, e devo dire, pur senza fare nomi, che ci saranno perdite non indifferenti, un colpo al cuore, ma la storia deve andare avanti e giunti al finale sarete ripagati di tutte le emozioni negative sofferte durante la lettura.
Questo è davvero un bel finale per questa saga, ben posto ed articolato, eppure delle perplessità ci sono, posso lodare la Armentrout, ma ogni cosa ha i suoi lati negativi.

Andando avanti con la lettura si notano sempre più contraddizioni con i capitoli precedenti, non per quanto riguarda la trama, pian piano quasi tutti i tasselli andranno al loro posto, ma mi riferisco proprio allo stile dell’autrice, alle differenze caratteriali dei personaggi, e soprattutto alla diversa attenzione prestata a quelli che avrebbero dovuto essere, o almeno erano stati fino al capitolo precedente, i veri soggetti della trama.
Sul piano romantico siamo sempre lì, l’amore c’è, i protagonisti pure, ma in questo capitolo si presta davvero molta più attenzione ai dettagli politici e governativi dei luxen, alle loro specifiche ed ai loro obiettivi; nulla di male, è la fine di una grande storia, deve esserci una grande svolta, solo che se inizio a collegare i vari tasselli seguendo un genere di filo conduttore mi aspetto che resti sempre quello e tutto il resto gli giri intorno, in Opposition, invece, sembra essersi tutto un po’ mescolato. Questo non significa che è incomprensibile oppure spiacevole, anzi, è comunque un buon metodo e la nostra Armentrout ha saputo articolare bene questa transizione senza lasciare, comunque, il lato sentimentale.

Altra caratteristica che mi ha colpito è la perdita di romanticismo all’inizio del libro; a causa dello svolgersi dell’avvincente trama non ci sono particolari “effusioni” tra i nostri protagonisti, direi sia perfettamente logico; tuttavia qualche scena “piccantina”, in seguito, quando si riprende anche il lato romantico della storia, non manca, e qui mi sorge un dubbio: questo è un genere young adult, orientato, quindi, in media, ad un pubblico di età compresa tra i 12 ed i 15 anni, eppure ci sono dei dettagli nelle scene romantiche che non definirei proprio Adult, ma nemmeno Young Adult; sono piccoli dettagli che per una ragazzina 14enne potrebbero risultare un po’ troppo articolati, forse non per i nostri tempi e forse la Armentrout segue l’evolversi delle generazioni, ma, riflettendoci attentamente, non ha affrontato il modo più adatto di rivolgersi ad un target specifico. Non è nulla di eccezionale, ripeto, sono davvero piccoli dettagli, tuttavia ho letto altri autori in grado di far intendere perfettamente un simile atto pur senza scendere in nessun particolare, non so se sia questione di stile o di bravura; resta comunque, una bella storia, niente di preoccupante.
E’ nel complesso una bella saga, anche se, come ho detto nella recensione di Origin, sono rimasta un po’ basita dalla scelta dell’autrice di scrivere i capitoli principali anche dagli occhi di Daemon, la trovo molto una trovata commerciale, e, secondo me (anche se non li ho ancora letti) fa perdere quell’alone di mistero che gira intorno a Daemon, cosa che ha, invece, appassionato molti lettori; è come se togliesse spazio alla fantasia, cosa molto importante per permettere ad ognuno di interpretare ed amare i dettagli dei racconti a modo proprio.
A parte queste piccole perplessità, che magari dissiperò in futuro terminando la saga, è una serie che consiglio molto, una storia avvincente e protagonisti da amare davvero.

A questo punto termino qui, sperando di aver suscitato in voi interesse per questa lettura, ed attendo le vostre considerazioni.
Ricordate di seguire il nostro blog ed il nostro profilo instagram per restare sempre aggiornati.

Per qualsiasi tipo di informazione o richiesta particolare potete scriverci a  staypsitive@gmail.com.

  • 1 -Obsidian (26 luglio 2013) QUI
  • 1.5 -Shadows (novella, prequel di Obsidian) (6 novembre 2013) QUI
  • Onyx (29 gennaio2014) QUI
  • Opal (12 novembre 2014) QUI
  • Origin (11 febbraio 2015) QUI
  • Opposition (24 giugno 2015)

Potrebbe interessarti anche:

Opposition – Jennifer L. Armentrout – Serie “LUX” ultima modifica: 2018-03-31T18:05:13+00:00 da Staypsitive

Rispondi