Caffè - caffeina

Caffè | Cos’è la caffeina?

Il caffè e la caffeina.

Bentornati nel nostro blog! Da amante del caffè oggi voglio parlarvi di questa gustosa bevanda e degli effetti della caffeina che contiene. Vi auguro una buona lettura e, come sempre, fatemi sapere le vostre impressioni!


IL CAFFE’

Il caffè, come rinunciare a questo intenso e gradevole aroma?
Il consumo di caffè è una pratica davvero molto diffusa in italia, ma analizzandone gli aspetti positivi sul nostro organismo è semplice comprenderne il motivo.

Come qualunque consumatore avrà constatato, il caffè, che contiene un alto tasso di caffeina, è un ottimo energizzante, non a caso molti atleti consumano bevande contenenti caffeina prima delle loro pratiche (rientrando comunque nei livelli massimi di caffeina consentiti dalle normative anti doping) per migliorare l’attenzione, la prestanza fisica e la resistenza.

Il caffè è ricavato dalla macinazione dei semi di varie specie di piante appartenenti alla famiglia delle Coffea, ne esistono almeno un centinaio ma noi ne conosciamo alcune come “variazioni”, tuttavia le variazioni di caffè che consumiamo di più sono due, caffè arabica, dal gusto delicato e meno amaro, e caffè robusta, tipicamente più forte, con un sapore più intenso e con una più alta concentrazione di caffeina.

Ci sono moltissime opinioni contrastanti su i pro e contro del caffè, ciò che molti dimenticano, però, è che la componente nutrizionale più importante di questa bevanda, ovvero la caffeina, è contenuta in moltissimi altri tipi di cibi e bevande che consumiamo abitualmente.

COS’E’ LA CAFFEINA?

La caffeina o anche detta teina, è un alcaloide (sostanza di origine vegetale) presente nelle piante di caffè, the, cacao, Cola, e molte altre.
Il caffè ha origini molto antiche, ma a fine farmacologico è stato documentato il primo utilizzo nel XV secolo, quando i Sufi assumevano caffè come energizzante, per affrontare le lunghe preghiere.
La caffeina può portare molti benefici al nostro organismo, ma soltanto se assunta con coscienza, basta prestare un minimo di attenzione; consideriamo innanzitutto che la caffeina non è contenuta soltanto nel caffè, ma in tantissimi altri prodotti alimentari che consumiamo abitualmente, per cui, ricordando che la dose massima consigliata per un individuo adulto sano è di 400mg al giorno (circa 3-4 tazzine di caffè), sarà ovvio che assumendo cioccolato, thè, bevande energizzanti e quant’altro, comprendendo i 3 caffè, la dose massima sarà ben più che superata e si riscontreranno sicuramente degli effetti collaterali per l’assunzione elevata di caffeina, quindi è molto importante prestare attenzione a cosa si consuma.

Adesso analizziamo nel dettaglio cosa comporta assumere della caffeina.

I BENEFICI DELLA CAFFEINA

Quante volte vi capita di osservare una dieta ipocalorica e notare che è indicato bere 1-2 tazzine di espresso senza zucchero al giorno? I motivi sono molto semplici:

  • Assumere il caffè dopo i pasti facilita la digestione perché stimola la secrezione di succhi gastrici;
  • favorisce il dimagrimento, perché la caffeina da un senso di sazietà prolungato e stimola il consumo dei grassi come principale fonte di energia aumentando la quantità di calorie bruciate;
  • La caffeina riesce a stimolare le funzionalità cardiache e nervose, per questo si definisce “energizzante”, ed è sicura se assunta entro le dosi massime consigliate.
  • Molte sostante nutrizionali contenute nel caffè sono ancora oggetto di studio, altre già sottoposte ad esami sono indicate come antinfiammatorie ed antiossidanti.

Sono molte le persone che non amano il caffè, che non si interessano ai suoi benefici o al suo piacevole aroma, ma ricordo ancora una volta che sì, la bevanda in questione è il caffè, ma i benefici sono dovuti alla caffeina, sostanza contenuta in tantissimi altri prodotti che consumiamo abitualmente. Ma ogni cosa comporta anche degli aspetti negativi, quindi passiamo ad analizzare gli effetti collaterali della caffeina, che non sono pochi.

EFFETTI COLLATERALI DELLA CAFFEINA

La caffeina se ingerita in grandi quantità, può portare il nostro corpo a diventarne dipendente oppure si può correre il rischio di non riuscire più a digerirla, consumarla.

  • Per chi lavora sotto pressione la caffeina può sembrare un vantaggio, poiché diminuisce la sensazione di affaticamento e stanchezza, ma a lungo andare può portare degli effetti negativi come:
  • Può causare un aumento della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna;-insonnia, perché, come abbiamo detto tra i benefici, la caffeina è energizzante, viene rapidamente assimilata ed agisce direttamente sul sistema nervoso, aumentando la concentrazione e diminuendo la stanchezza, fin qui tutto bene, ma se assunta in dosi eccessive può portare disturbi del sonno dovuti ad una stimolazione eccessiva del sistema nervoso;
  • Può causare sbalzi di umore, irritabilità, irrequietezza, ansia ed attacchi di panico;
  • Può irritare la mucosa gastrica nei soggetti che soffrono già di problemi di digestione, ciò causerebbe reflusso gastrico ed ulcere; in dosi molto elevate può portare addirittura allucinazioni e convulsioni che possono avere esito mortale. 
  • Può irritare la mucosa gastrica nei soggetti che soffrono già di problemi di digestione, ciò può causare reflusso gastrico ed ulcere;

In conclusione, gli effetti collaterali non sono pochi, ma chi non ha particolari condizioni di salute che ne limitano l’assunzione può tranquillamente concedersi un caffè al giorno se calcola che consuma altri prodotti contenenti caffeina, resta una “piacevole ed intensa esperienza”.


Per oggi termino qui, spero che abbiate apprezzato la lettura e vi invito a condividere le vostre opinioni. Per qualsiasi info potete scriverci a staypsitive@gmail.com.

Non dimenticate di seguire il nostro blog ed il nostro profilo Instagram.

Buon proseguimento, alla prossima!!!


Potrebbe interessarti anche:

 

Caffè | Cos’è la caffeina? ultima modifica: 2018-03-27T14:58:15+00:00 da Staypsitive

Rispondi