Innamorata di un vampiro

Innamorata di un vampiro – Jennifer Armintrout – Serie “Blood Ties”

Recensione di “Innamorata di un vampiro” di Jennifer Armintrout

Bentornati cari lettori! Oggi voglio parlarvi del secondo captiolo della saga “Blood Ties” di Jennifer Armintrout, “Innamorata di un vampiro”. Una trama davvero appassionante per gli amanti del genere; Buona lettura a tutti e, come sempre, fatemi sapere le vostre impressioni.


Innamorata di un vampiro

Titolo: Innamorata di un vampiro (serie “Blood Ties” #2)
Autore: Jennifer Armintrout
Editore: HarperCollins Italia
Data pubblicazione: 2015
Prima edizione: Febbraio 2015
Prezzo: €4,99 (epub)
Genere: Urban fantasy – Paranormal Romance

TRAMA

Dopo essersi innamorata di Nathan e aver accettato l’idea di doversi nutrire di sangue, Carrie è convinta che la sua vita sia finalmente avviata verso una relativa tranquillità. Ma quell’illusione dura poco: all’improvviso, infatti, Nathan si trasforma in un mostro crudele. E come se non bastasse, a possedere la sua mente è una delle creature più potenti e malvagie che esistano, il Divoratore d’Anime. Come farà la giovane e inesperta Carrie a salvare lui e a non farsi uccidere da chi vorrebbe sterminare tutti i vampiri del mondo?


RECENSIONE

E’ passato molto tempo da quando lessi il primo capitolo di questa saga, tuttavia ricordo perfettamente che lo terminai sperando che con l’avanzare della saga non si perdesse lo stile, perchè il primo libro mi piacque abbastanza, vediamo com’è andata:

Innanzitutto, con la dipartita di Cyrus diventa Nathan il nuovo sire di Carrie, tra i due c’era già una certa intesa, ma si intensifica e finiscono per innamorarsi, ma questo chi non se l’aspettava? Carrie sembra abituarsi alla sua nuova vita, a Nathan, al sangue e tutto sembra procedere a gonfie vele, ma i problemi iniziano quando Nathan impazzisce perché posseduto per mano del suo sire, il Divoratore di Anime. Inizia ad essere più violento, uccide degli innocenti, per cui entra in gioco un importante ente, il “movimento per l’estinzione volontaria dei vampiri” che ben presto emana l’ordine di uccidere Nathan a vista. Per fortuna fa parte del movimento anche un carissimo amico di Nathan, Max, che si unisce a Carrie nella disperata ricerca di una soluzione per salvare Nathan.
Il movimento però inizia a mandare sicari alla ricerca del ricercato e, a questo punto, compare Bella, una licantropa con davvero un bel caratterino, ma che alla fine persuasa da Max e Carrie si unisce a loro.

Ben presto Carrie scopre che il suo vecchio sire è tornato in vita, sì, esatto, Cyrus, morto e risorto grazie a suo padre, proprio il Divoratore di Anime, ma è in forma umana ed è tenuto prigioniero da un gruppo di vampiri, insieme ad un’altra umana, che lui chiama “topolino”. Cyrus riscopre la vita e, con ciò, deve fare i conti con le proprie debolezze e lascia emergere, grazie alla topolina, la sua umanità, rendendosi conto di tutti gli errori del passato ed innamorandosi della ragazza. Tuttavia subisce la sua perdita a causa di Carrie che, durante il suo salvataggio/rapimento, la lascia indietro e viene uccisa dai vampiri, per cui Cyrus vuole uccidere Carrie.

Anche Carrie si accorge del lato umano di Cyrus, e da qui partiranno delle vicende interessanti, basta dirvi che si ricrea il triangolo amoroso tra i tre protagonisti principali.

In sostanza il metodo di scrittura dell’autrice è comunque piacevole e scorrevole, però questa trama è davvero povera rispetto al primo capitolo. Nathan praticamente è inesistente, si leggono quasi solo le sue emozioni e l’infinito tormento per la sua defunta moglie. E Cyrus? Questa sua comparsa in forma umana, tutte le sue emozioni ed i suoi tormenti, fanno sicuramente apprezzare di più il personaggio che, alla fine, diventa buono, ma leggendo il libro ci si aspetta un vero colpo di scena, potrete capire quale, eppure non arriva mai!! E’ stato facile da leggere, ma davvero pesante; una Carrie che si sbatte a destra e manca per un amore che sa non potrà essere corrisposto, la continua attrazione per Cyrus, il tira e molla, l’allontanamento da Nathan… Tra le poche vicende positive posso apprezzare di più soltanto la contorta relazione tra Max e la licantropa Bella, una sorta di relazione alquanto divertente, eppure anche il personaggio della licantropa, onestamente, me lo aspettavo diverso, più avvincente.

Nel prossimo capitolo magari arriverà il colpo di scena che attendo, anche se mi ci vorrà non poca forza per riprenderlo, tuttavia non amo lasciare le cose a metà, per cui, prima o poi, sicuramente lo riprenderò. Mi piacerebbe semplicemente che Nathan fosse più presente, fisicamente ed emotivamente, nel corso della trama, anzichè restare ancorato al passato; dopotutto è comunque uno dei protagonisti, no? Staremo a vedere.

Non mancano nemmeno le scene piccanti, anzi, sono aumentate rispetto al primo capitolo, anche questo trovo sia in contrasto con la trama; di tutte le emozioni negative che si leggono non ci si aspettano molto determinate scene, o magari sì, ma sicuramente articolate in modo diverso; il tutto sembra aver assunto le caratteristiche di una soap, e mi dispiace parecchio.

A questo punto evito di dilungarmi oltre o vi direi troppo; le vicende davvero importanti le scoprirete leggendo, conoscerete anche molti personaggi nuovi, uno in particolare davvero molto caratteristico, ma non vi dirò nulla in merito. Nonostante le mie critiche potrebbe ugualmente rivelarsi una bella saga una volta completata, per cui per ora andiamo avanti, l’autrice potrebbe aver usato di proposito questo metodo stavolta, magari per qualcosa di molto più forte nel prossimo capitolo, chissà…

Detto questo vi saluto e vi auguro buon proseguimento, e vi ricordo che per ogni informazione potete scriverci all’indirizzo email staypsitive@gmail.com.
Non dimenticate di iscrivervi al nostro blog o seguirci su instagram per restare sempre aggiornati.

Buon proseguimento ed alla prossima!


Potrebbe interessarti anche:

Innamorata di un vampiro – Jennifer Armintrout – Serie “Blood Ties” ultima modifica: 2018-03-26T12:01:22+00:00 da Staypsitive

Rispondi